Martina DOGANA blog

25 marzo 2014

"Rapiti" dalla splendida unione di mare e deserto di Sharm el Sheikh by Triathlontravel

Sono rientrata da pochi giorni da Sharm el Sheikh dopo una settimana di stage con gli amici di TriathlonTravel
è stata la mia sesta (o forse settima?!) partecipazione a questa proposta di "viaggio dinamico" organizzata dal mio amico Marco Marchese e ancora una volta, a dispetto di tutte le notizie passate dai telegiornali italiani, tutto è andato per il meglio e ci è stata riservata un'attenzione davvero ottima.
La nostra base era il Baron Resort, una struttura che rispecchia tutte le esigenze di atleti che devono allenarsi, ma anche rilassarsi senza avere altri pensieri. 
Le nostre giornate iniziavano molto presto con una nuotata nella piscina piscina riscaldata o una corsetta a digiuno prima di un'abbondante colazione. L'allenamento principale della giornata era sempre il ciclismo, con uscite di lunghezza graduale con l'unico inconveniente di un po' di vento contrario sulla via del ritorno verso l'hotel, dato che sia il clima che le strade erano ideali per pedalare. Al pomeriggio, dopo un doveroso riposino post pranzo, chi voleva si tuffava in mare per nuotare in compagnia di una moltitudine di pesciolini colorati oppure correva nella passeggiata lungo la spiaggia per completare una giornata intensa, ma sempre in compagnia di allegre risate che alleggerivano gli allenamenti. Il gruppo, una ventina di atleti più qualche accompagnatore, si è dimostrato fin da subito molto unito non solo nella parte sportiva, ma soprattutto come compagni di viaggio e le giornate sono trascorse davvero troppo velocemente. Abbiamo avuto l'onore di avere di nuovo in gruppo Marcel Zamora che non ha certo bisogno di presentazioni nel mondo dei triathleti e che si è dimostrato un compagno di viaggio allegro e disponibile nel distribuire consigli e ispirazione anche grazie al film che lo vede protagonista e che ci ha portato per vederlo insieme.
Il programma settimanale prevedeva anche un trasferimento con pernottamento a Dahab, un centinaio di km a nord di Sharm (ovviamente in bicicletta) e, per finire in bellezza e in relax, un'uscita in barca con la possibilità di fare snorkelling o immersioni...insomma, ancora una volta, non ci siamo fatti mancare nulla!!







Etichette: , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<$I18N$LinksToThisPost>:

Crea un link

<< Home page