Martina DOGANA blog

21 maggio 2013

OTTAVA all'ETU Half Challenge Barcelona Maresme

Domenica ho gareggiato all'Half Challenge Barcelona Maresme valido come Campionato Europeo sulla Media Distanza.

E'stata una gara davvero molto dura innanzitutto per il gran freddo (temperatura intorno ai 10° in partenza, 17° all'arrivo, temperatura del mare 15°) e per i percorsi molto selettivi: il mare era molto mosso, per fortuna si nuotava a favore di corrente (ma contro sole!), in bici si affrontavano tre salite lunghe per un totale di 1450m di dislivello positivo in 90km, di corsa si correva su vari tipi di pavimentazione ed inoltre per metà gara soffiava un forte vento in faccia.
 Insomma non è mancato niente per rendere più dura una gara che già di per sé era molto esigente!
Alle difficoltà tecniche bisogna aggiungere l'alto valore dei partecipanti. Sia in campo maschile che in quello femminile al via c'erano i migliori lunghisti non solo europei, ma anche mondiali (basta pensare al mitico Chris-Macca-McCormack) e anche alcuni rookies, cioè debuttanti sulla distanza ma con palmarés olimpici (Javier Gomez Noya o Ricarda Lisk per fare due esempi). E' stata senz'altro una grande "battaglia"!
Io mi sono difesa come meglio ho potuto. Non puntavo a niente, solo a fare il massimo in questa che considero una stagione di passaggio. Certo che vestire la Maglia Azzurra mi carica sempre un sacco e non volevo certo sfigurare.
Ho nuotato bene nonostante avessi tanto freddo. Non volevo perdere la scia del gruppetto di ragazze che normalmente nuotano più forte e ho cercato di stringere i denti per tenerle perchè non volevo rimanere da sola con tutte quelle onde (ho una paura folle del mare grosso!). 
In bici ci ho messo quasi 60km per scaldarmi, nonostante mi fossi coperta con maglia, calzini e copriscarpe. Non stavo male, ma la mia prestazione sui pedali non è stata certo tra le migliori di sempre! sto facendo tanta fatica a trovare il giusto colpo di pedale, specialmente in gara. Credo che sia una questione più mentale che di allenamento  e ci devo lavorare un po' su. Comunque il percorso era davvero duro e ho cercato di centellinare le energie e ciò mi è stato utile nella corsa dove, una volta scaldata per bene e grazie al gran tifo degli spettatori, sono riuscita a correre con un buon ritmo e a rimontare qualche posizione fino all'ottava.

Sono orgogliosa di questa TopTen perchè non è mai facile competere con le migliori del continente!

ed è stato bello condividere questa trasferta con dei grandi atleti come Danilo Brustolon, Alberto Casadei,  Jonathan Ciavattella e Massimo Cigana e gioire della loro bellissima medaglia di bronzo a squadre: bravi ragazzi!

Come sempre sono tante le persone che mi sono state vicine con messaggi, mail e quant'altro: GRAZIE!!

Etichette: , , , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<$I18N$LinksToThisPost>:

Crea un link

<< Home page