Martina DOGANA blog

27 giugno 2010

ETU Long Distance European Champs - Vitoria-Gasteiz (Spain)

Giornata memorabile ieri qui aVitoria-Gasteiz! Con Edith Niederfriniger e Valentina Filipetto abbiamo vinto la medaglia d'ora a squadre nel campionato europeo!!

La mia gara è andata abbastanza bene anche se ho sofferto molto più del previsto. Sono tanto stanca dopo questa prima parte di stagione e la giornata molto calda non mi ha certo favorita.

Ero partita abbastanza bene nella prima frazione dove mi sono trovata a nuotare con altre due ragazze (il mio terrore era farmi tutti i 4km da sola visto che partivamo in poche, invece è andata bene!) il nuoto mi è parso eterno e infatti non sono certo stata uno squalo, però sono sopravvissuta e una volta in bici le sensazioni sono state subito buone.
Ho pensato che erano "solo" 120km e potevo darci dentro controllando però di non esagerare . La prima parte era abbastanza movimentata, con lunghi rettilinei ondulati ma mi sentivo bene e pensavo solo a pedalare al meglio. Verso il 10°km mi ha superato una finlandese che si è piazzata in mezzo alla strada senza lasciarmi spazio per ripassarla nelle brevi salitine dove io andavo più forte. Per mi sfortuna è arrivata un giudice e mi ha dato una bella ammonizione quindi 5' di penalità...uffi ci voleva anche questa! però gli ho spiegato che non riuscivo a passare e almeno ha fatto spostare la finlandese (che poi si è beccata il cartellino giallo anche lei!). Così ho aumentato il ritmo e sono arrivata al penalty box del 25°km dove per 5' ho dovuto stare ferma. ne ho approfittato per bere e mangiare e poi sono ripartita, consapevole che la gara era compromessa ma non ancora del tutto visto che mancava ancora tanto. Ho continuato a pedalare al meglio, la seconda parte del tracciato era più pianeggiante ma ventosa poi si doveva ripetere la prima parte del percorso e T2 era allo stadio del basket (quest'anno campioni di Spagna) Buesa Arena.
Scesa dalla bici e calzato le scarpe mancavano gli ultimi 30km di corsa. Usciti dalla zona cambio iniziavano i 3 giri passando ogni volta all'interno del palazzetto. Ho iniziato a correre e ho avuto subito una sensazione di dolore alle gambe mai provata, non riuscivo ad allungare la falcata e prendere il ritmo, mi sentivo storta e allora ho cercato solamente di mettere un piede avanti all'altro, respirare, e pensare che c'era una medaglia a squadre da portare a casa e che sarei arrivata anche a costo di caminare! faceva molto caldo e c'erano pochi ristori così prendevo sempre una bottiglietta d'acqua in più e la tenevoin mano per sorseggiarla e bagnarmi nei punti più caldi. verso il 9°km finalmente ho cominciato a sentire le gambe e sono riuscita ad assestarmi su un ritmo di corsa più decente, ho superato la finlandese (ormai siamo amiche dopo che abbiamo ovviamente finito la bici insieme poi lei è partita forte ma ha ceduto un po' alla fine) e ho cercato di correre il meglio possibile fino all'arrivo che ho tagliato in 8°posizione dietro alla bravissima Vale al suo secondo lungo della carriera.
Edith invece è riuscita ancora una volta a salire sul podio europeo guadagnandosi un bellissimo bronza dando fondo ad ogni energia...grande grandissima atleta!

La gioia della medaglia a squadre è grande, unita al bronzo individuale di Edith e all'argento a squadre degli uomini, però sono realista, in questa prima parte di stagione ho speso tanto e ho avuto qualche intoppo di troppo. Ora ho bisogno di una bella vacanza per rigenerarmi e trovare le energie anche mentali per ripartire alla grande!

un grazie di cuore a tutti per i bei messaggi che mi mandate, ormai non so più che parole trovare per esprimere la mia gratitudine.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<$I18N$LinksToThisPost>:

Crea un link

<< Home page