Martina DOGANA blog

13 giugno 2011

I won the first Ironman 7.3 Italy...what a perfect day!

è difficile scrivere quando mille emozioni si mescolano tra di loro e non ti fanno pensare lucidamente, però ci voglio provare lo stesso!

la prima cosa che mi passa per la testa è un enorme GRAZIE a tutti: gli organizzatori per averci creduto, le forze dell'ordine per aver garantito la totale chiusura dei percorsi, i volontari per il loro prezioso aiuto, Mirco per lo spirito di sopportazione visto il mio nervosismo, Alberto Legnani per la nuova muta, Matteo Cantieri per il nuovo Polar RCX5 ma soprattutto per avermi prestato il suo cappellino, il mitico Gira e Linus per l'inboccaallupo portafortuna, Daddo perchè non si è mai fermato, tutti i concorrenti e gli innumerevoli spettatori per il grande tifo, gli amici da casa che mi sono sempre vicini...spero di non aver dimenticato nessuno!

la seconda cosa è: FINALMENTE!! si perchè finalmente dopo un anno molto grigio ho corso una buona gara e ho ottenuto un risultato importante (e lasciatemelo dire anche un po'storico!). E dire che alla mattina ero tesissima e durante la gara non ho mai avuto sensazioni ottime.
ma finalmente anche perchè abbiamo dimostrato che anche in Italia si può organizzare un evento in grande stile che coinvolga le persone, in questo caso una città intera. Speriamo che questo sia solo un punto di partenza!

Venendo alla gara credo che la mia forza sia stata la gestione delle energie: non ho mai forzato nè mi sono lasciata sopraffare dalle brutte sensazioni specialmente a nuoto dove non sono mai riuscita a trovare il giusto ritmo a casa delle onde fastidiose. In bici sono partita cauta ma le gambe giravano bene e sono riuscita a fare una progressione scendendo in zona cambio con un gap ridotto da Edith. Sono partita per la mezza maratona con Edith a tiro, ma non ho voluto forzare per andare a prenderla perchè conosco troppo bene le sue doti di forte podista. Pian pianino però ho recuperato tutti i secondi di distacco e sono passata in testa. Ho continuato con il mio ritmo senza mai girarmi sperando che Edith si staccasse perchè non volevo ripetere la volata degli italiani del 2007...le gambe mi facevano male, avevo anche qualche principio di crampo, ma ho tenuto duro e sono riuscita a guadagnare metri preziosi e a tagliare questo bellissimo traguardo in una piazza Salotto gremita di persone...che gioia immensa!

2 Commenti:

  • Dire che sei stata GRANDISSIMA è veramente poco ... :)

    Tra pochi mesi sarà il mio turno ... lotterò per l'ultimo posto ... ma lo finirò :)

    Ed ora forza ... che tra poco hai il "divertimento doppio" :)

    Di Blogger innovatel, Alle 14 giugno 2011 09:26  

  • è bello leggere che le emozioni nella gara di ieri sono le stesse tra amatori ed elite. grande martina, brava brana brava!

    Di Blogger stefanoSTRONG, Alle 14 giugno 2011 11:37  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<$I18N$LinksToThisPost>:

Crea un link

<< Home page