Martina DOGANA blog

07 settembre 2009

Weekend di successi!

Il weekend appena trascorso è stato veramente ricco di emozioni e di successi!
Sabato si è svolto a Pella con la splendida cornice del Lago d'Orta il Campionato Italiano Elite di Triathlon a Squadre. Si tratta in pratica di uno sprint diviso in tre, tanti sono i componenti di ogni team, che a turno devono compiere il loro mini-triathlon (250m+6.3km+1.6km) prima di "passare il testimone" al compagno di squadra.
Erano molti anni che non disputavo una gara di questo tipo, per la precisione da quando ero Junior - sigh ;-( - ma mi sentivo ugualmente pronta a dare il massimo insieme alle mie compagne, la giovanissima ungherese Barbara Ballagh e la più esperta Monica Cibin.
La voglia di far bene era palpabile già in pulmino alla mattina, ma le squadre avversarie erano altrettanto agguerrite!
In prima frazione è partita Barbara che è stata bravissima a restare nel gruppo delle più forti a nuoto e in bici e poi ci ha sorpreso con una frazione podistica stratosferica dando il cambio a Monica con circa 20"di vantaggio su tutte le altre...impressionante!
Monica ha letteralmente messo le ali ai piedi (e in questo caso anche alle braccia) gestendo tutta la sua frazione sempre in testa da sola e aumentantando anche un po' il margine di vantaggio prima di darmi il cambio e lanciarmi per l'ultima frazione...anche lei è stata fenomenale!
Io purtroppo ho combinato un po' di pasticci a nuoto scegliendo una traiettoria non proprio rettilinea, ma uscendo comunque ancora in testa. A metà della bici mi ha raggiunto l'olimpionica di Pechino Charlotte Bonin delle Fiamme Azzurre e con lei abbiamo tirato fino in zona cambio. Partite per la corsa l'ho vista davvero dura perchè lei è partita molto forte e non riuscivo a staccarla. Non potevo certo rovinare tutto il lavoro fatto dalle mie compagne di squadra, quindi ho chiuso gli occhi, aumentato il passo e a bocca spalancata alla ricerca di aria ho tirato fuori tutto ma tutto quello che avevo...alla fine sono riuscita a tagliare il traguardo per prima con pochi secondi di vantaggio sulle Fiamme Azzurre...che soddisfazione!!
Per noi è un titolo davvero importante che si aggiunge a quelli di Duathlon del 2008 e 2009...insomma possiamo vantarci di essere la squadra più forte!!
Oltre alla nostra bellissima vittoria abbiamo anche brindato al terzo posto dei ragazzi (Ballerini-Bargellini-Polikarpenko)...insomma un sabato pomeriggio da incorniciare per il Cremona Stradivari!

Domenica era invece in programma l' XI Triathlon Sprint Città di Cremona organizzato proprio dal Triathlon Cremona Stradivari all'interno dell'omonimo circolo.
Già prima della partenza è stato un successo, avendo registrato il sold out dei 500 partecipanti, ma restava da sfatare l'albo d'oro della manifestazione che in 10 edizioni non ha mai visto primeggiare un atleta di casa.
Noi, ovviamente carichi dai successi del giorno prima, eravamo ben decisi a cambiare le cose, ma come in tutte le gare i conti si fanno con gli avversari e con le avversarie...

Poco dopo le 12.15 siamo partite noi donne in prima batteria.
Prima ad uscire dalla vasca è stata la mia compagna di squadra Veronica Signorini, un siluro in acqua, seguita da Margie Santimaria e da Barbara Ballagh e dalle migliori nuotatrici. Io ho fatto più fatica del previsto uscendo in 12° posizione a circa 1'20'' di ritardo.

Praticamente insieme a me sono uscite le mie compagne di squadra Monica Cibin e Sara Tavecchio e una volta montate in bici abbiamo cominciato a lavorare di buon accordo per colmare il ritardo nei due giri del percorso ciclistico. Via via abbiamo preso quasi tutte le altre, tra cui le altre compagne di squadra Veronica Signorini ed Irma ventura. A questo punto davanti rimanevano solo la Ballagh e la Santimaria, ma nel nostro gruppo non abbiamo trovato il giusto accordo per chiudere il gap e siamo arrivate in zona cambio con circa 20"di ritardo...
...era chiaro che ce la giocavamo nei 5km di corsa!
Monica Cibin è partita come un razzo, io dietro di lei tallonata dall'argentina Pamela Geijo e dalle altre. Margie Santimaria, avendo lavorato molto in bici, cominciava ad accusare la fatica e l'abbiamo raggiunta quasi subito, mentre la Ballagh teneva la testa della corsa. Al secondo km mi ha superato Pamela e io ho preferito non seguirla perchè ancora non sentivo le gambe (da brava lunghista soffro i cambi di ritmo) e ho continuato col mio passo. Al terzo km però eravamo tutte insieme, Ballagh, Cibin, Geijo ed io, così ho provato a strappare e ho sentito che finalmente le gambe giravano come volevo. Non mi sono girata, ma sentivo che dietro si erano sfilate e solo una (Geijo) teneva il ritmo...ho provato ad aumentare ancora e ho preso qualche metro ma mancava ancora il lunghissimo rettilineo prima di entrare nel parco dello Stradivari...sinceramente ho sperato che Pamela mollasse perchè non ce la facevo più ;-)
agli ultimi 700m mi hanno riferito che avevo un margine sicuro per arrivare da sola e allora ho cominciato a gioire per la seconda vittoria in due giorni...che soddisfazione!
All'arrivo il mio presidente Max Ghezzi mi aspettava evidentemente soddisfatto...ma il bello doveva ancora arrivare...

...alle mie spalle è arrivata Pamela Geijo e in terza posizione la bravissima Monica Cibin...un'altra Stradivari sul podio!
Inoltre era ancora in corso la gara maschile (gli uomini sono partiti 15' dopo di noi) e anche lì ci potevamo giocare la vittoria di squadra. Quale gioia vedere sbucare dal cancello del parco il body verde-blu di Vladimir Polikarpenko che era riuscito a staccare i carabinieri Daniel Hofer ed Emilio D'Aquino!

Siamo riusciti a conquistare una storica doppietta!



0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<$I18N$LinksToThisPost>:

Crea un link

<< Home page